L’ASSOCIAZIONE AMICI ONCOLOGIA BIANUCCI

L’Associazione si occupa di raccogliere fondi per sostenere la Struttura complessa Oncologica dell’Ospedale San Paolo di Savona e il malato oncologico, portando avanti lo spirito di lavoro del Dottor Bianucci.

Eventi

Art… Te`

L’associazione in collaborazione con la proprietaria della Caffetteria Clipper ha organizzato cinque incontri per parlare della storia e delle bellezze artistiche della nostra città.Venerdì 24...
Continua a leggere "Art… Te`"

Ringraziamenti

I più sentiti ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito allo svolgimento del banchetto del 12 giugno 2021 in Piazza Sisto IV a Savona.  L’obiettivo...
Continua a leggere "Ringraziamenti"

Comunicazione ripresa attività

Allo scopo di continuare a sostenere la Struttura di Oncologia dell’Ospedale San Paolo di Savona,​ l’Associazione ha organizzato un ‘Point’ in piazza Sisto IV a Savona...
Continua a leggere "Comunicazione ripresa attività"

Ringraziamenti

Il nuovo Direttivo dell'Associazione ringrazia la Presidente uscente Elena Bianucci e la Tesoriera uscente Tamara Lazaric per il lavoro svolto con grande impegno e dedizione...
Continua a leggere "Ringraziamenti"

Un’altro obiettivo dell’Associazione è stato raggiunto.

Grazie al contributo e alla solidarietà ricevuta da molti soci, abbiamo donato all'Oncologia dell'Ospedale San Paolo di Savona sei letti elettrici. Questa donazione potrà aumentare...
Continua a leggere "Un’altro obiettivo dell’Associazione è stato raggiunto."

LA NOSTRA MISSIONE

L’Associazione si occupa di raccogliere fondi per sostenere la Struttura complessa Oncologica dell’Ospedale San Paolo di Savona e il malato oncologico, portando avanti lo spirito di lavoro del Dottor Bianucci.

Il compito degli Amici del Centro Oncologico Pietro Bianucci è quello di permettere a medici ed infermieri di svolgere il loro lavoro con le migliori strumentazioni, con la conoscenza delle ultime tecniche e con la miglior preparazione possibile, andando anche a ricercare rami dell’oncologia più particolari come la psico-oncologia. Inoltre si aiuta il malato oncologico con corsi e laboratori che possano aiutarlo a vivere meglio questo percorso, sostenendolo moralmente ed essendo partecipe, anche nella sua quotidianità laddove fosse richiesto.

Progetti ed Attività

Donazione panche sala d’attesa

L’Associazione in accordo con la struttura di Oncologia, sempre attenti alla ‘compliance’ del malato, ha scelto questa tipologia di arredo per la sua caratteristica di...
Continua a leggere "Donazione panche sala d’attesa"

Futura infanzia

L’Associazione Pietro Bianucci ha il piacere di presentare il progetto in collaborazione con l’Associazione Futura Infanzia avente come obiettivo una raccolta fondi da utilizzare per...
Continua a leggere "Futura infanzia"

Donazione mascherine e visiere

L’attività dell’Associazione Amici Centro Oncologico P. Bianucci anche durante il periodo del lock-down dovuto all’emergenza Covid-19 non si è fermata.Infatti grazie alla volontà e disponibilità...
Continua a leggere "Donazione mascherine e visiere"

Donazione del 9 aprile 2019

L’associazione ha contribuito anche all’acquisto di due carrelli definiti ‘Spot Vital’ per la rilevazione dei parametri vitali dei pazienti .
Continua a leggere "Donazione del 9 aprile 2019"

Donazione del 9 aprile 2019

Un altro acquisto fatto dall'associazione grazie ai vostri contributi.Una poltrona elettrica che, per le sue caratteristiche, permette ai pazienti e al personale infermieristico di assumere...
Continua a leggere "Donazione del 9 aprile 2019"

LE PERSONE

L’Associazione Amici Centro Oncologico Pietro Bianucci è composta da un consiglio di amministrazione dove fanno parte sia operatori della Struttura complessa Oncologica dell’ospedale San Paolo di Savona sia volontarie e volontari. La presidente è Elena Bianucci, figlia del dottore Bianucci, che porta avanti le idee e lo spirito del padre.
Inoltre i molti volontari attivi permettono all’associazione di esser presente sul territorio savonese con diverse iniziative a scopo benefico.

Elena Bianucci

Elena Bianucci, figlia del Dottor Pietro Bianucci, è la nostra attuale presidente. Ricopre questo ruolo da diversi anni e grazie a lei, e alle nostre volontarie, l’Associazione è cresciuta molto in questi anni. Elena è sempre presente e disponibile al confronto sia con il personale del reparto che con figure esterne all’Associazione. La sua è una presenza sul campo, tramite le diverse iniziative organizzate durante l’anno, con la testa interessandosi di tutti i progetti, e con il cuore portando avanti l’anima e la forza di suo padre.















Dottor Brema

Il Dottor Brema, primario della Struttura complessa di Oncologia dell’Ospedale San Paolo di Savona successivamente al Dottor Bianucci e co-fondatore dell’Associazione Amici Centro Oncologico P. Bianucci, insieme alla prof.ssa Maria Rosa Bossi Bianucci ha portato avanti, sia in reparto che fuori, lo spirito e il metodo di lavoro del Dottor Bianucci, garantendo una continuità e una continua innovazione.









Dottor Benasso

Il Dottor Benasso, attuale primario della Struttura Complessa di Oncologia dell’Ospedale San Paolo (già centro oncologico P. Bianucci), continua il lavoro iniziato da Pietro Bianucci, con lo stesso spirito e la stessa voglia di aiutare i pazienti e di migliorare le tecniche e il lavoro svolto dal reparto. Tutto lo staff è in continuo aggiornamento, anche grazie al contributo dell’Associazione Amici Centro Oncologico P. Bianucci, attraverso corsi e abbonamenti a riviste specializzate.

COM’E’ COMINCIATO

Pietro Bianucci iniziò negli anni ’60 la lotta contro il tumore cercando di sensibilizzare le giovani donne savonesi a visite cliniche (visite al seno e pap test) per la prevenzione del tumore al seno.
Il suo primo studio era una stanza a pieno terra del vecchio Ospedale San Paolo di Savona (situato in centro città, ora in disuso) e con un’infermiera cercava di informare e aiutare più persone possibili a combattere questa malattia.
L’Associazione cerca di portare avanti questo spirito permettendo agli operatori di reparto (infermieri e medici) di potersi aggiornare tramite corsi e riviste scientifiche specializzate, aiutando il malato sia moralmente che economicamente (laddove ce ne fosse necessità) e permettendo l’utilizzo della migliore strumentazione possibile.